blog

Autismo e disabilità intellettive

“Promuove interventi finalizzati a garantire la tutela della salute, il miglioramento delle condizioni di vita e l’inserimento nella vita sociale delle persone nello spettro autistico”. E’ questa la mission del Centro di riabilitazione La Valle di Gaeta per il trattamento, diagnosi e cura delle persone (minori e non) con disturbo dello spettro autistico e/o affette da disabilità intellettive. I servizi erogati dal Centro La Valle in favore dell’età evolutiva sono anche garantiti in convenzione con il SSN e, da oggi, sono anche presenti all’interno della “Mappa dei Servizi” dell’Osservatorio Nazionale Autismo (https://osservatorionazionaleautismo.iss.it/home), sotto la supervisione dell’Istituto Superiore di Sanità (https://www.iss.it/). Presso il Centro è possibile effettuare le diagnosi e le valutazioni necessarie, programmare attività e progetti terapeutici, che possono essere realizzati sia in struttura (setting ambulatoriale e semiresidenziale) sia direttamente presso il domicilio. L’equipe multidisciplinare e multidimensionale del Centro, formata da oltre quaranta specialisti, consente una presa in carico globale e completa. Per info e prenotazioni è possibile contattare direttamente il servizio accettazione del Centro al numero 0771741739 dal lunedì al venerdì (09.00-19.00) oppure è prenotare prenotare una visita on-line al seguente link: https://www.miodottore.it/strutture/la-valle-societa-cooperativa-sociale?utm_source=widget-clinic-34833&utm_medium=link&widget=1&fid=34833.

Share:
La Valle

Visita Neuropsichiatrica infantile

Presso il Centro di riabilitazione La Valle di Gaeta è possibile effettuare una visita medica specialistica neuropsichiatrica infantile.

La visita neuropsichiatrica infantile serve a diagnosticare, curare e prevenire le patologie neurologiche, neuropsicologiche e psichiatriche che possono manifestarsi nell’età evolutiva, da 0 a 18 anni.

La neuropsichiatria infantile è la branca della medicina che si occupa dello SVILUPPO NEUROPSICHICO e dei suoi disturbi, neurologici o psichici nel bambino dall’età di zero ai diciotto anni. Prevede la presa in carico di patologie neurologiche e psichiatriche del bambino, di origine ereditaria o acquisita dall’ambiente esterno, che compromettono i processi di maturazione dell’individuo e di sviluppo dell’area motoria, sensoriale, linguistica, intellettiva e relazionale.

Il Neuropsichiatra infantile (NPI) è il referente per lo sviluppo psicomotorio e le sue difficoltà, contribuisce alle VALUTAZIONI E INTERVENTI nelle condizioni di disabilità neuropsichiatrica in età evolutiva per individuare ritardi e disturbi dello sviluppo nella prima infanzia.

Il Neuropsichiatra infantile attraverso l’ANAMNESI, il COLLOQUIO CLINICO, l’ESAME NEUROLOGICO, TEST e QUESTIONARI, osserva il bambino e valuta tutte le possibili diagnosi e rischi clinici.

Coordina l’intervento di psicologi e terapisti (neuropsicomotricista e logopedista) nella gestione integrata dei diversi interventi di VALUTAZIONE e RIABILITAZIONE.

Si occupa della RESTITUZIONE ai genitori. Durante tale incontro vengono condivisi i risultati delle valutazioni e le conclusioni tratte dai test, i questionari e le osservazioni fatte dall’intera equipe sul bambino/ragazzo, in un quadro complessivo che riguarda la sfera neuropsicologica, cognitiva, comportamentale, linguistica, senso-motorio e prassica. Vengono esposte le strategie riabilitative per affrontare la situazione del bambino/ragazzo e le possibilità di intervento.

Prenota comodamente la visita Neuropsichiatra infantile al servizio accettazione del centro al numero 0771740796 (lun-ven 09.00/18.00) oppure direttamente on line al seguente link:

https://www.miodottore.it/strutture/la-valle-societa-cooperativa-sociale

Visita fisiatrica

Presso il Centro di Riabilitazione La Valle di Gaeta è possibile prenotare una visita specialistica fisiatrica.

La visita fisiatrica consente di accertare la natura di disturbi a carico dell’apparato osteoarticolare (muscoli, tendini, articolazioni), che possono insorgere per la presenza di patologie acute o croniche, di processi infiammatori o in seguito a traumi o a interventi chirurgici ortopedici.

Grazie alla visita fisiatrica è possibile effettuare la diagnosi e valutare le eventuali implicazioni funzionali, che possono ripercuotersi sulla vita quotidiana del paziente.

La visita fisiatrica si svolge con una prima fase di anamnesi, in cui lo specialista si informerà circa la storia clinica e lo stile di vita del paziente, ascolterà i sintomi che riferisce e gli eventuali trattamenti effettuati.

Il fisiatra procederà poi all’esame obiettivo e funzionale, per accertarsi delle capacità motorie del paziente, invitandolo a eseguire – laddove necessari – esercizi e test specifici.

Il fisiatra infine valuterà se suggerire al paziente l’esecuzione di approfondimenti specialistici o diagnostici (come risonanza magnetica, ecografia, TC, radiografia) e suggerirà l’approccio terapeutico più opportuno.

La visita fisiatrica non prevede specifiche preparazioni, ma il paziente è invitato a portare con sé eventuali esami svolti in precedenza.

Prenota comodamente la tua visita fisiatrica al servizio accettazione del centro al numero 0771740796 (lun-ven 09.00/18.00) oppure direttamente on line al seguente link:

https://www.miodottore.it/strutture/la-valle-societa-cooperativa-sociale

Prenota la tua visita Ortopedica

Presso il Centro di riabilitazione “La Valle” di Gaeta è possibile prenotare e svolgere una visita ortopedica.

La visita ortopedica è una visita concentrata sullo stato di salute dell’apparato locomotore, cioè delle ossa, delle articolazioni e dei muscoli, sia in condizioni normali che in seguito a traumi. A condurla è un medico specialista ortopedico.

La visita ortopedica permette di studiare la struttura e la funzionalità dell’apparato locomotore per diagnosticare patologie acute, croniche o degenerative a carico della colonna vertebrale, degli arti superiori (spalla, gomito, mano e polso) o degli arti inferiori (anca, ginocchio, piede e caviglia). Fra le più frequenti sono incluse l’artrosi, i problemi al menisco, le lesioni ai legamenti del ginocchio e della cuffia dei rotatori, la sindrome del tunnel carpale, l’alluce valgo, il neuroma di Morton, la sindrome da compressione del nervo ulnare e la fascite plantare. Inoltre la visita ortopedica può essere utile in seguito a traumi che possono aver leso le strutture dell’apparato locomotore.

In una fase iniziale la visita ortopedica prevede un’analisi completa delle condizioni cliniche del paziente. Per questo il medico si informerà non solo sui suoi sintomi presenti, ma anche su disturbi con cui ha avuto a che fare in passato, sul tipo di lavoro svolto e sulle attività fisiche praticate.

La visita prosegue poi con l’analisi della struttura e delle funzionalità dell’apparato locomotore. Il medico potrebbe ritenere opportuno concentrarsi su aspetti come la postura, la forza muscolare, l’ampiezza dei movimenti, la presenza di gonfiori e i riflessi.

La visita può concludersi con una diagnosi o con la prescrizione di accertamenti diagnostici come radiografie, Tac, risonanze magnetiche, ma anche esami del sangue, delle urine o del liquido articolare.

La visita ortopedica non prevede una preparazione specifica. Il paziente è però invitato a portare con sé eventuali referti di analisi, ad esempio radiografie, che potrebbero essere utili alla valutazione della situazione.

Prenota subito la tua visita, chiama il servizio accettazione al numero 0771740796.

Share:
la valle gaetachannel

Video: La Valle Riabilitazione, fiore all’occhiello di Gaeta – Gaetachannel.it

"LA VALLE" RIABILITAZIONE…FIORE ALL'OCCHIELLO DI GAETA! Adesso è anche centro di formazione. Il 7 dicembre scorso un incontro rivolto a medici e professionisti del settore sanitario e riabilitativo. Giornata Informativa “La Vibrazione Meccanica Focale” con i Fisiatri, il Prof. Filippo Camerota e la Dottssa Claudia Celletti.

Pubblicato da Gaetachannel.it su Giovedì 19 dicembre 2019

riabilitazione cognitiva

Riabilitazione Cognitiva

Presso il Centro di riabilitazione LA VALLE è possibile anche realizzare percorsi di RIABILITAZIONE COGNITIVA attraverso ERICA, l’applicativo informatico dedicato alla riabilitazione di abilità specifiche come Attenzione, Cognizione Spaziale, Memoria, Funzioni Esecutive Verbali e Funzioni Esecutive Non verbali in pazienti con deficit neuropsicologici conseguenti a lesione cerebrale, disturbi evolutivi e patologie degenerative.

ERICA è un prodotto tecnologico per la riabilitazione e la valutazione clinica edito e distribuito da GiuntiOS.

Per maggiori info: http://www.erica.giuntios.it/it/ 

Nasce PROGETTONEMO, assistenza riabilitativa e socio sanitaria per l’età evolutiva!

Il Centro di riabilitazione La Valle di Gaeta ha sviluppato un servizio appositamente dedicato al trattamento dell’età evolutiva e della cura rivolta all’infanzia.

Il servizio, denominato “ProgettoNEMO“, prevede attività di valutazione, diagnosi, trattamento, cura, training, assistenza sociale, counseling e supporto familiare ed è rivolto a bambini da 0 anni fino all’età adulta.

La variabile conformazione dell’equipe multidisciplinare medico-riabilitativa permette di poter lavorare sulle diverse fasce di età e sulle diverse patologie, completando tutti i gap dell’assistenza richiesta.

Il servizio si rivolge alle problematiche connesse ai disturbi dell’apprendimento, alle problematiche cognitive e comportamentali, alle disabilità intellettive, fisiche e sensoriali nonché a tutti gli altri aspetti legati allo sviluppo ed alla crescita del bambino.

Le attività possono essere erogate sia in regime ambulatoriale che domiciliare e sono coordinate da uno staff appositamente formato per rispondere ad ogni esigenza del minore e della sua famiglia e soprattutto disponibile sette giorni su sette con orario continuato dalle 8.30 alle 18.30.

ProgettoNEMO – per l’età evolutiva – nasce da una iniziativa del Centro di riabilitazione La Valle di Gaeta per dare risposta ai bisogni di cura ed assistenza dei più piccoli e delle loro famiglie, garantendo loro i massimi standards di qualità, efficienza e tecnologia applicata alla cura e trattamento delle problematiche connesse con l’età evolutiva.

L’equipe medica del servizio è composta da specialisti in neuropsichiatriainfantile, neurologia, fisiatria e neuropsicologia. L’equipe riabilitativa prevede invece il coinvolgimento delle seguenti figure: educatori socio sanitari, logopedisti, terapisti occupazionali, neuropsicomotricisti dell’età evolutiva, fisioterapisti, psicologi, maestri d’arte e specialisti/professionisti di altre attività complementari, appositamente dedicate.

Le attività prevedono:

  • Riabilitazione motoria, neuromotoria e sensoriale;
  • Riabilitazione logopedica, audiofonolica e neurolinguistica;
  • Riabilitazione neuropsicologica;
  • Terapia Occupazionale;
  • Terapia Psicologica;
  • Neuropsicomotricità;
  • Orientamento psico-pedagogico;
  • Intervento educativo;
  • Integrazione scolastica;
  • Sostegno familiare;
  • Servizio Sociale;
  • Tutoring personalizzato, scolastico ed individuale.

Inoltre il servizio prevede anche la possibilità di realizzare altre attività terapeutiche e riabilitative come:

  • Idroterapia/idrokinesiterapia in vasca a temperatura controllata;
  • comunicazione aumentativa ed alternativa (CAA)
  • playground  therapy;
  • orto didattico e garden therapy;
  • arte terapia (lavorazione della ceramica artigianale);
  • teatro terapia e drammaticità;
  • sensorial room;
  • musicoterapia.

Per info e prenotazioni: 0771.740796.

 

Giornata informativa “La vibrazione meccanica focale” – Il 7 Dicembre ore 10.00

Incontro rivolto a medici e professionisti del settore sanitario e riabilitativo.

Il Prof. Filippo Camerota e la Dottssa Claudia Celletti illustreranno l’utilizzo delle vibrazioni focali in ambito medico e riabilitativo.

Si parla per la prima volta di vibrazione meccanica in un articolo di Jean Martin Charcot su pazienti affetti da Parkinson risalente alla fine del XIX secolo, mentre il vero studio del fenomeno comincia negli anni Sessanta con il Prof. Bianconi (ordinario di fisiologia della Cattolica di Roma). Il fulcro dello studio fu proprio l’interazione della vibrazione muscolare focale con i fusi neuromuscolari e con dei microprocessori che sono all’interno dei muscoli, che servono per valutarne il cambiamento e in qualche modo il movimento.

Oggi la vibrazione meccanica focale può essere applicata in ambito riabilitativo per il trattamento del Parkinson, dei postumi di ictus, della paralisi cerebrale infantile, della sclerosi multipla e degli interventi di mastectomia, con ottimi risultati non solo nel post acuto ma anche a distanza di diversi mesi dall’evento.

WhatsApp chat