Quando l’acqua fa la differenza: l’importanza della idrokinesiterapia.

Il termine idrokinesiterapia deriva dall’unione delle parole greche hydor (acqua), kines (movimento), e therapeia (guarigione). La riabilitazione in acqua è una metodologia usata fin dall’antichità. Si trovano citazioni persino di Ippocrate sull’importanza e i benefici legati all’acqua.

È indicata sia come mezzo di preparazione fisica in vista dell’intervento chirurgico, sia come efficace strumento riabilitativo nella fase di rieducazione postoperatoria e post-traumatica.

Sfruttando le specifiche proprietà fisiche dell’acqua, rappresenta un’attività ideale per trattamenti riabilitativi, preventivi e correttivi. Il programma di riabilitazione va impostato dopo un’attenta valutazione dei bisogni del paziente e degli obiettivi prefissati. Generalmente la rieducazione in acqua si compone di due o tre sedute settimanali, per un periodo variabile in relazione al grado di disabilità individuale.

Per ogni paziente si segue un progetto riabilitativo personalizzato, in accordo con un’équipe composta da ortopedici, fisiatri e fisioterapisti.

Le indicazioni terapeutiche della riabilitazione in acqua abbracciano un ampio numero di patologie: da quelle pediatriche a quelle geriatriche, dalle specialità chirurgiche (ortopedia e traumatologia) a quelle mediche (neurologia, cardiologia, reumatologia). L’acqua permette di rilassare la muscolatura, migliorare l’ampiezza dei movimenti, stimolare il riassorbimento del versamento intrarticolare, dell’edema extrarticolare e di dosare il carico.

Il fisioterapista specializzato struttura la seduta in piscina variando tre fattori principali: il livello dell’acqua, la posizione del paziente e gli ausili utilizzati. L’ambiente microgravitario viene sfruttato per mobilizzare passivamente e attivamente il paziente, o per fargli svolgere esercizi con il corpo parzialmente immerso nell’acqua. In questo modo si può rieducare il paziente ad un corretto schema motorio e propriocettivo, ripristinare il range articolare, il tono e l’elasticità muscolare, il gesto sportivo.

Tutte le proprietà fisiche dell’acqua come la massa, la densità, il peso specifico, la galleggiabilità, la pressione idrostatica, la tensione superficiale, la rifrazione e viscosità, vengono applicate dall’idrokinesiterapia, sommandosi agli effetti fisiologici come l’effetto antalgico ed antinfiammatorio con riduzione della sintomatologia dolorosa.

Il Centro La Valle è dotato di un impianto di idrokinesiterapia specificatamente realizzato per la cura e la riabilitazione. Un ambiente protetto a temperatura controllata con tutti i servizi annessi che consente agli operatori qualificati di poter operare garantendo il massimo risultato di recupero.

AZIENDA CON SISTEMA GESTIONE QUALITÀ ISO 9001:2005